Search  

 

Scontro di civiltà o confronti di antagonismi epocali?

Il mito dello scontro di civiltà

  di Tullio Pascoli

Il controverso paradigma del cosiddetto Scontro di Civiltà ipotizzato allo scadere del secolo scorso dal noto saggio di Samuel Huntigton, sembra emulare un po’ il concetto di un’altra opera di similare ispirazione -Tramonto dell’Occidente- teorizzato da Spengler ed introdotto in Italia dall’autore nostrano Evola tuttora noto per le sue inclinazioni razziste, su tesi che saranno opportunamente prese in prestito dai reazionari nostalgici della romanità con le quali pretendevano attribuirsi l’eredità del glorioso passato storico, che l’italica stirpe, legittima depositaria, doveva rivivere con tanto di sfarzo architettonico imperiale e saluto romano del “virtuoso” regime fascista. Leggi Tutto

 

Scontro di civiltà e guerre di religione

Civiltà e religioni al bivio

Obama - Papa Francesco

Scontro di civiltà o di barbarie ?

 di Ludovico Martello Scontro di civiltà e guerre di religione Leggi Tutto 

 di Antonio Simiele Civiltà e religioni al bivio Leggi Tutto 

di Vincenzo Mannello Papa Francesco, cappellano militare di BombObama Leggi Tutto

di Luca Bagatin Scontro di civiltà o di barbarie ?Leggi Tutto

 

 

 

 


Che governo è?

         


La città che mi fa paura

di Antonio Simiele

Matteo RenziE’ arduo stabilire la collocazione politica del governo Renzi, segnato dall’attivismo del gruppo di toscani fedeli. Per esso non sono linearmente proponibili le definizioni di governo di sinistra, di centro o di destra, di centrosinistra o di centrodestra, né quello d’emergenza del Presidente, come i governi Monti e il primo Letta.  Leggi Tutto

 Le Riforme..."assolvono"  di V.Mannello

 Manuale d'Europa : come vivere felici....con Renzi di V.Mannello

 Cambiare si deve ma in meglio di A.Simiele

    di Arnolfo Petri

La città che mi fa paura Questa città mi fa paura. E non parlo di quella Napoli tornata recentemente alla ribalta per le tristi vicende del Rione Traiano. Quella città che non piange più i suoi lutti, non protesta per il piombo dei revolver, anzi quasi giustifica i suoi guaglioni cresciuti nel deserto delle idee, allattati a furia di kalashnikov e 7 e 65 che, come nelle migliori sceneggiate di Merola, sò sempe piezz’’e core. No, non è questa la città che mi fa paura. Al massimo mi disorienta. Mi lascia sgomento. In questa sorda accettazione dell’ineluttabile. La Napoli che mi fa paura è un’altra. Impalpabile. Invisibile.   Leggi Tutto 


L'immunità per i senatori camaleonti

         


Preistoria ricerca e liberalismo

di Massimo Teodori

Senato - Giustizia

Era inevitabile che la proposta di immunità per i membri del nuovo Senato scatenasse un putiferio. Perché i senatori che dovrebbero far parte della nuova Camera Alta (anzi la supposta "Camera delle Autonomie") sono degli animali mostruosi che definirei anfibi o, molto meglio, camaleontici. Non contesto la sacrosanta archiviazione del bicameralismo perfetto e la differenziazioni delle funzioni tra i due rami del Parlamento con il potere della fiducia e del bilancio attribuiti alla sola Camera dei deputati. Ma la composizione del Senato (74 consiglieri regionali e 21 sindaci) non può dare vita ad altro che a un organismo ibrido formato da personaggi di cui non si sa bene quale sia il principale e più impegnativo part time. Leggi Tutto
  di Tullio Pascoli

MegalitiLa ricerca che non si esaurisce mai... La lettura di questo saggio, conduce ad uno dei grandi pensatori liberali austriaci del nostro tempo - Karl Popper - secondo il quale la conoscenza non ha fine e la ricerca non si esaurisce. Prima di lui, un altro importante quanto fermo difensore delle libertà individuali, il filosofo inglese del XIX secolo – John Stuart Mill - sosteneva che rifiutare di arrendersi alle consuetudini, di per sé, già costituisce un servigio all’umanità.   Leggi Tutto

 Virtuosa Rivoluzione ed Ingannevoli Profezie di T.Pascoli

 La Repubblica dei mandarini di P.Bracalini

 Il mistero del capitale di Hernando de Soto : la Risorsa del Valore Aggiunto...di T.Pascoli


Papa Francesco e l'esaltazione della povertà!

         


Juncker : l'Europa (non) sceglie

di Vito Varricchio

Papa FrancescoIl termine pontefice deriva dal latino, pontifex, cheletteralmente significa facitore di ponti. Esso indica tradizionalmente la funzione di collegamento tra il mondo materiale, sensibile e quello spirituale e sovrasensibile. Nella Roma delle origini il pontefice racchiudeva in sé il potere regale e quello sacerdotale mentre solo con l’avvento del cristianesimo, in Occidente, tale titolo viene conferito al capo della Chiesa cattolica, inteso come rappresentante di Dio in terra.  Leggi Tutto

 

di Vincenzo Mannello

Jean-Claude Juncker422 a 250 ed il popolo è servito ! Questo il voto del "democraticissimo" europarlamento UEista che ha sancito la elezione del beone lussemburghese alla carica di "Presidente della Commissione" Europea. Chiaramente non sarebbe stato necessario alcun voto dei cosiddetti "rappresentanti del popolo" europeo. La nomina è prerogativa dei vari governi, mai sottoposta alla approvazione dei sudditi e quella degli eurodeputati è solo una ratifica di scelte che piombano dall'alto. Leggi Tutto

 

         

 

 

 

 
 


In difesa del matrimonio omosessuale, dell'eutanasia e del suicidio assistito

         


Napolitano, Berlinguer e la luna - La sinistra riformista tra il comunismo e Renzi

di Luca Bagatin

Matrimonio omosessuale Mi lascia davvero perplesso e basito leggere che addirittura c'è chi scrive libri e fonda circoli per proibire cose che già di fatto in questo retrogrado e corrotto Paese sono proibite, ovvero il matrimonio omosessuale, il suicidio assistito e l'eutanasia. E vuole addirittura proibire ogni forma di aborto, costringendo la società, di fatto, al ritorno all'aborto clandestino, con tutto ciò che ne conseguirebbe. Personalmente ho sempre pensato che la mentalità proibizionista sia il prodotto della mancanza d'amore, ovvero di profonde ferite psichiche e dell'anima della persona proibizionista.   Leggi Tutto

Perché nessuna persona omosessuale decida di togliersi più la vita a causa della stupidità e la violenza altrui di L .Bagatin

Sull'eutanasia ed il suicidio assistito. Tolleranza al di là delle leggi di L.Bagatin

 

di Umberto Ranieri

Napolitano, Berlinguer e la luna - La sinistra riformista tra il comunismo e Renzi Umberto Ranieri ha vissuto da protagonista, fin dagli anni settanta, i diversi tentativi di dare all'Italia un grande partito riformista di massa. Dapprima dentro il Pci e poi nei partiti nati dalla fine del comunismo italiano, accanto a Giorgio Napolitano e dentro la tradizione dei cosiddetti «miglioristi»: coloro che non si arrendevano all'idea che il principale partito della sinistra italiana fosse condannato alla testimonianza e all'opposizione, volendosi invece misurare con le sfide dell'integrazione europea e della riforma dell'economia e dello Stato sociale.   Leggi Tutto

 Intervista esclusiva di Luca Bagatin a Francesco Serra di Cassano, autore di "Tutta colpa di Berlinguer"di L.Bagatin

Tutta colpa di Berlinguer? di L.Bagatin

 


Il macellaio della finanza sta spolpando il cadavere della vecchia Europa

         


Per una rilettura del keynesismo nell’era dell’austerità

di Georges Jacques Danton

Il macellaio della finanza  sta spolpando il cadavere della vecchia EuropaDire la verità è un gesto rivoluzionario. Frase orwelliana che schiocca come una frustata! Si proprio così! È una frustata che potrebbe servire a svegliare gli animi dormienti della pseudo-classe dirigente italiota, ormai rimbecillita nella ripetizione di formule catechistiche che dicono tutto ma non spiegano nulla. E’ finito un mondo! Si, solo adesso possiamo capire ciò che scriveva Pascal quando ci ricordava che il divertimento ci distrae dall’essere veramente umani. La società è liquida! Non c’è più lo spazio e non si calcola più il tempo! Annientate le “ grandi narrazioni” resta solo il nichilismo dell’io consumatore, dove la vita è diventata come lo zapping televisivo. Leggi Tutto

 

Davide Parascandolo

John Maynard Keynes John Maynard Keynes deve essere considerato non solo un grande economista, ma un acuto pensatore che ebbe intuizioni le quali indirizzarono le scelte politiche ed economiche dei governi novecenteschi. Per comprendere al meglio le sue idee occorre contestualizzarle ed inserirle in determinate coordinate spazio-temporali. Keynes nacque nel 1883 e morì nel 1946. Il mondo in cui scomparve era totalmente differente da quello in cui vide la luce. Nacque infatti in un mondo in cui si ritenevano indiscutibili e inamovibili valori quali la pace, la prosperità e il progresso materiale.  Leggi Tutto

 

 


L’Europa allo sbaraglio

         


Integrazione Europea processo irreversibile

di Tullio Pascoli

L' Europa allo sbaraglioDa cittadino italiano nato e cresciuto sul confine che separa la zona del Mediterraneo dall’Europa Settentrionale, bilingue dalla nascita, considerandomi cittadino di un mondo aperto, sono sempre stato, fin dall’inizio, europeista convinto. Anzi, mi ero pure illuso che associarsi a Paesi di mentalità distinta e meglio organizzati del nostro, avrebbe contribuito non solo alla sana integrazione con i vari Popoli della futura prospera Unione, ma ci avrebbe anche liberato dall’atavica schiavitù del nostro obsoleto provincialismo;   Leggi Tutto

 

di Antonio Simiele

Integrazione Europea processo irreversibile

La costruzione di un’Europa unita è un processo irreversibile. Mi rifiuto di credere che nel Continente non ci sia una grande maggioranza consapevole di quanto sarebbe cosa tragica per il nostro futuro se così non fosse. Certo, la storia dell’umanità è piena di amnesie collettive. E’ vero pure che, come scrive Voltaire, il diritto dell’intolleranza dell’uomo è più orribile di quello delle tigri, che sbranano solo per mangiare, mentre l’umanità si è sterminata per dei paragrafi. Forse bisognerebbe anche tenere in conto Einstein quando dice che le due cose infinite sono l’Universo e la stupidità umana,Leggi Tutto

 

 

 

I Colpi di Martello- a cura di Ludovico Martello

L' Occhio Capovolto - a cura di Arnolfo Petri

La quarta di copertina

 

Appunti di Politica Online

 

Pensatori Politici

 

Gaetano Pecora

 

Premio Giacomo Matteotti

 

left

left

 


Gli Indici di Borsa Mondiali in tempo reale sono offerti da Investing.com Italia.

 

 


 

PoliticaMagazine.info,prima di pubblicare foto,video o testi ricavati da internet ,compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti d’ autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell’ uso dei materiale riservato, scrivetici alla redazione@politicamagazine.info : provvederemo  prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.

Attenzione! Il tuo numero IP sarà registrato insieme al commento. Se non lo hai già fatto... leggi il regolamento.

Attenzione!!! Per la segnalazione di commenti inappropiati  scrivere alla redazione@politicamagazine.info

Tutte le attività redazionali e di collaborazione sono prestazioni a titolo totalmente volontario e gratuito (non prevedendo nessuna forma di compenso).

Questo sito non rappresenta una testata gionalistica in quanto non viene aggiornato con nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodoto editoriale ai sensi della legge n°62 del 07.03.2001.

 Archivio Feed RSS - Ultime Notizie Online intopic.it Riassunto, il raccoglitore delle notizie della rete! Aggregatore notizie RSS

Licenza Creative Commons
Questo Blog utilizza la  Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License.

Home:Chi Siamo:Servizi:Download:Rubriche:Note Legali:Archivio
Copyright (c) 2009 - 2014 PoliticaMagazine.info - Napoli - rivista online - Condizioni d'Uso Dichiarazione per la Privacy