Search  

 

La calda estate Europea

La calda estate Europea

  di Vito Varricchio

Sembra che si aggirino per l’Europa alcuni fantasmi. Il Mediterraneo si presenta come il teatro dove vanno in scena le contraddizioni dell’Occidente: gli immensi sbarchi degli immigrati, il terrorismo dell’ISIS e i movimenti populisti. Non solo il meridione ma anche il settentrione sembra si stia sfaldando. L’Ungheria vuole costruire un muro lungo il confine con la Serbia; il Regno Unito sembra interessato ad uscire dall’Unione Europea, confermando la sua natura isolazionistica; i popoli Baltici (Estonia, Lettonia e Lituania) chiedono che anche i paesi meridionali rispettino, come loro prima di questi, le regole dell’austerity, portando a termine le riforme strutturali richieste dall’Europa; in fine, non bisogna dimenticare il conflitto in Ucraina.  Leggi Tutto

 

Le riforme del governo sul lavoro deludono le attese

Per una nuova Europa un Sud protagonista

Matteo Renzi

Le manifestazioni violente rafforzano da sempre il Potere

 di Tommaso Manzillo Le riforme del governo sul lavoro deludono le attese Leggi Tutto 

 di Antonio Simiele Per una nuova Europa un Sud protagonista Leggi Tutto 

di Davide Parascandolo   La cieca esaltazione del renzismoLeggi Tutto

di Luca Bagatin  Le manifestazioni violente rafforzano da sempre il Potere Leggi Tutto

 

 

 

 


Il Comunismo strisciante ovvero come strangolare il ceto medio

         


Con o contro Renzi…

di Domenico Gigli

Matteo RenziLa vicenda innescata dalla sentenza della Corte Costituzionale di cancellazione del limite per l’aggiornamento, oltre tutto parziale ,delle pensioni superiori a tre volte la pensione minima, introdotto dall’accoppiata Fornero- Monti, sta dando origine ad un ampio dibattito, che il Decreto Legge catenaccio del Governo Renzi non può bloccare. In questo dibattito dove la maggioranza degli intervenuti ha espresso il parere che i rimborsi spettassero a tutti i pensionati, sono venute fuori delle voci, cosiddette “autorevoli”, da Maurizio Ferrera a Sabino Cassese, con articoli sul “Corriere della Sera”, dove fra le righe si può leggere o capire che i titolari delle “pensioni d’oro”, meglio definibili “ pensioni di piombo”, Leggi Tutto

 

di Tullio Pascoli

Matteo RenziSe il tema dovesse essere quello di anticipare una specie di bilancio di ciò che ci si aspettava da Renzi e ciò che, di fatto, è stato realizzato dal nostro giovane Presidente del Consiglio, la lettura che se ne può fare dipende anche dalla particolare visione che ognuno di noi ha e dal significato e soprattutto dal valore che si può attribuire al lavoro che fino a qui è stato svolto. Per la soggettiva interpretazione di un liberale come me, ai sensi più pratici, è possibile sostenere che avremmo certamente potuto avanzare un po’ di più; invece, per chi ha una visione – diciamo a loro modo – “progressista” nel senso socializzante, forse, c’è stato addirittura un peggioramento, se non proprio quasi un tradimento. Leggi Tutto


Scontro di civiltà e guerre di religione

         


Guerre di religioni: il nuovo scisma d’Oriente

di Ludovico Martello

Scontro di civiltà e guerre di religione I recenti avvenimenti che stanno insanguinando il Medioriente dalla Siria all’Iraq fino alla striscia di Gaza riaprono il dibattito sullo Scontro di civiltà, sulle Guerre di religione, e sul più volte annunciato, da Spengler in poi, Tramonto dell’Occidente. Senza volerci spingere nella notte dei tempi partendo dall’ esodo biblico, celebrando la battaglia di Poitiers o scusandoci per le atrocità delle Crociate ma limitandoci a un piccolo sforzo di memoria possiamo affermare che i rapporti fra l’Occidente, l’Islam e la tradizione Giudaica sono sempre risultati complessi ed hanno ininterrottamente e    Leggi Tutto

 Scontro di civiltà o confronti di antagonismi epocali? di T. Pascoli

 Scontro di civiltà o di barbarie ? di L. Bagatin

 Papa Francesco, cappellano militare di BombObama di V. Mennella

Sunniti contro Sciiti la guerra tra i due Islam di A. Sfeir

    di Vito Varricchio

Guerre di religioni: il nuovo scisma d’OrienteQuella che ormai è giunta al termine è stata un’estate caldissima, non tanto dal punto di vista climatico, quanto piuttosto da quello della situazione internazionale. Se da una parte abbiamo un’Europa in crisi economica e politica, dall’altra parte abbiamo un Medio Oriente che ancora è teatro di atrocità e di efferatezze, da Israele alla Libia, dalla Siria all’Iraq. E non bisogna dimenticare l’Ucraina, che a seguito delle dimissioni (caduta) di Viktor Fedorovyč Janukovyč, è in preda a una guerra civile tra ucraini nazionalisti e ucraini filorussi, che non vogliono abbandonare il governo di Mosca.   Leggi Tutto

 Civiltà e religioni al bivio  di A. Simiele

 I pericoli della Nuova Religione di T. Pascoli

Non so se sono Charlie, ma... di L. Bagatin

Charlie Hebdo: ipocrisia e libertà di parola di V. Varricchio


Sinistra sulla carta altro nei fatti

         


Contro la corruzione norme chiare e coscienza civica

di Antonio Simiele

Bilancio Governo Renzi

E’ difficile catalogare Renzi, i suoi propositi e quello che ritiene di essere e rappresentare. Non c’è coerenza tra le sue parole, i suoi scritti e i fatti. Sulla carta sembra avere un progetto ma, poi, dice quello che valuta utile a ottenere più consenso e fa ciò che, attraverso accordi o patti, gli permette di gestire comunque il potere. La nota di Renzi nell’ultima edizione di “Destra e Sinistra” di N. Bobbio sembra essere il suo manifesto-programma. La lettura di “ La terza via” di Antony Giddens, l’ispiratore della politica di Tony Blair, ci aiuta a comprenderne meglio le linee di fondo e i riferimenti culturali. E’ un percorso che, condivisibile o non, rimane nell’alveo della sinistra, cui non chiede di rinunciare al proprio ruolo ma di assolverlo in modi nuovi e moderni dettati dagli anni duemila.Leggi Tutto
 

di Antonio Simiele

Contro la corruzione norme chiare e coscienza civicaL’Italia, dalla sua nascita, è stata attraversata spesso da fatti di corruzione coinvolgenti la cosa pubblica. Negli ultimi venti anni, però, è cambiato il loro segno. Nel 2011, come riportato dalla Rassegna stampa internazionale di Repubblica economia del 14 novembre di quell'anno, il giornale El Pais scriveva: “Con Berlusconi la corruzione ha smesso di essere motivo di vergogna pubblica per convertirsi in uno strumento abituale di potere, quasi una prova di intelligenza politica”. Ecco, questo è il vero, pericoloso salto di qualità che c’è stato, per cui si pratica l’anormalità come se fosse normale, inquinando i valori dello spirito civico e favorendo il dilagare della corruzione nella società . Leggi Tutto


Prostituzione: più che tollerare sarebbe ora di legalizzare

         


C-A-I-N-O

di Luca Bagatin

Prostituzione: più che tollerare sarebbe ora di legalizzareBen vengano gli operatori sanitari e le unità di strada, del resto sono cose di cui si è sempre occupato anche il Comitato per i Diritti Civili delle Prostitute, fondato a Pordenone negli Anni '80 da Pia Covre e Carla Corso ed al quale collaborò anche la femminista Roberta Tatafiore oltre che, pur per un breve periodo, anche il sottoscritto. Ben vengano perché coloro le quali o i quali decidono di prostituirsi sono persone, tanto quanto lo sono i loro rispettivi clienti.  Leggi Tutto

 Insegnante sospeso per aver compiuto il dovere civico di rimuovere il crocifisso dall'aula di L. Bagatin

 

di Tommaso Manzillo

 CAINO, Josè Saramago Quando devo scegliere un libro per le mie letture sono, spesso, attratto dalla curiosità che può suscitare il titolo dell’opera, dalla notorietà o meno dell’autore o dalle tematiche affrontate così come riportate nella sintesi. Inizio la lettura sempre con una grande curiosità, quanto meno per comprendere se ho fatto una buona scelta. Le prime pagine dell’ultimo romanzo di Josè Saramago (1922 – 2010), scrittore e giornalista portoghese, vincitore del Premio Nobel per la Letteratura nel 1998, mi hanno provocato, inizialmente, un grande sconforto e disorientamento a tal punto da essere intenzionato ad ab-bandonare la lettura.  Leggi Tutto

 

         

 

 


 

Astensionismo, crepa profonda nella nostra democrazia

 

 

 
 

 

di Antonio Simiele 

Astensionismo, crepa profonda nella nostra democraziaL’astensionismo, in forte crescita, è sempre meno fisiologico, sempre più segno di malessere e arma di protesta. Avrebbe dovuto far riflettere il suo andamento negli ultimi anni e, ancor più, come si è espresso nel recente voto in Trentino e in quello dell’autunno scorso nelle elezioni regionali dell’Emilia. La sua natura era già allora abnorme, perché riguardava, come ora nel caso della Toscana, territori con una storica alta partecipazione al voto, in cui il tessuto democratico è robusto e il coinvolgimento dei cittadini alla vita della comunità è ampio. Leggi Tutto


Schiavitù Rivoluzione e Tirannie

         


Violenza ed Intolleranza

di Tullio Pascoli

Arthur KoestlerAnche Arthur Koestler, come tanti altri fra i migliori autori liberali, dopo aver pure lui militato nel partito comunista, va ad integrare il prestigioso elenco dei critici del marxismo; autori che analogamente, dopo essersi resi conto delle troppo numerose ambigue contraddizioni, hanno abiurato a quella deleteria perversa dottrina. E proprio loro, conoscendo il collettivismo intimamente da dentro, dopo averlo vissuto in prima persona, delusi e scandalizzati, vi si sono ribellati con concreta cognizione di causa. Così, con altrettanta determinazione – nonostante le tendenze contrarie dell’epoca - si sono coraggiosamente esposti per denunciare la tanta inconcepibile ipocrisia. La delusione di Koestler è stata tale che per poco non rinunciava alla propria vita.  Leggi Tutto

  di Tullio Pascoli

Violenza ed IntolleranzaIn un contesto come quello di oggi, in cui indifesi e perplessi, siamo indotti ad assistere all’invasione dei facinorosi Black-Blocks provenienti da ogni dove e che vengono a manifestare con violenza contro uno dei simboli dello sviluppo e del progresso umano, frutto della globalizzazione ed in particolare contro la manifestazione di un evento che, al contrario, dovrebbe costituire un’opportunità per esaltare ciò che i 140 Paesi rappresentati mostrano all’Esposizione Universale che tutta l’Italia attendeva con il fiato sospeso e che il centro economico del nostro Paese, Milano, finalmente inaugura oggi, mi offre l’occasione di recensire un eccellente saggio che, mai come in questa data sembra così utile ed attuale per spiegare cosa in realtà rappresenta la globalizzazione. Leggi Tutto

 

 

 


Una donna monarchica

         


Covelli, il precursore della destra di governo

di Romeo Castiglione

Maria Chieco Bianchi«In questo comune tanti anni fa una donna vinse le elezioni amministrative con il Partito Nazionale Monarchico». La signora Elena si è seduta sopra un muricciolo. Il cielo di Puglia saluta la sera e forma un diadema mediterraneo; il crepuscolo di luglio non attenua il caldo asfissiante. Dentro di me provo un’emozione strana. L’auto si è fermata a Fasano. Continuo ad ammirare la splendida natura levantina. «Davvero?».  Leggi Tutto

 

di Romeo Castiglione

Alfredo CovelliSe Alfredo Covelli fosse ancora vivo avrebbe ricompattato la destra. D’altro canto fu un pensatore raffinato, un intellettuale intrigante; nel lontano 1948 sognò la nascita del “movimento della libertà” e nel 1967 promosse la Costituente democratica nazionale. Fu uno schietto uomo delle istituzioni. Scaturì da Stella e Corona il nucleo edificante del partito unitario dei moderati; il Partito Nazionale Monarchico fu un grande laboratorio culturale. Leggi Tutto

 

 

 

I Colpi di Martello- a cura di Ludovico Martello

L' Occhio Capovolto - a cura di Arnolfo Petri

La quarta di copertina

 

Appunti di Politica Online

 

Pensatori Politici

 

Gaetano Pecora

 

Premio Giacomo Matteotti

 

left

left

 

 


 

PoliticaMagazine.info,prima di pubblicare foto,video o testi ricavati da internet ,compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti d’ autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell’ uso dei materiale riservato, scrivetici alla redazione@politicamagazine.info : provvederemo  prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.

Attenzione! Il tuo numero IP sarà registrato insieme al commento. Se non lo hai già fatto... leggi il regolamento.

Attenzione!!! Per la segnalazione di commenti inappropiati  scrivere alla redazione@politicamagazine.info

Tutte le attività redazionali e di collaborazione sono prestazioni a titolo totalmente volontario e gratuito (non prevedendo nessuna forma di compenso).

Questo sito non rappresenta una testata gionalistica in quanto non viene aggiornato con nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodoto editoriale ai sensi della legge n°62 del 07.03.2001.

  intopic.it Riassunto, il raccoglitore delle notizie della rete! Aggregatore notizie RSS

Licenza Creative Commons
Questo Blog utilizza la  Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License.

Home:Chi Siamo:Servizi:Download:Rubriche:Note Legali:Archivio
Copyright (c) 2009 - 2015 PoliticaMagazine.info - Napoli - rivista online - Condizioni d'Uso Dichiarazione per la Privacy